Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di policy & privacy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più

APPROVO

TORNA AL BLOG

Amarcord del Raccolto, la nostra wet hop annata 2022

21/09/2022

Amarcord del Raccolto, la nostra wet hop annata 2022

Dopo il grande successo della nostra birra stagionale "Amarcord del Raccolto" del 2021, abbiamo deciso di proporre, sempre in edizione limitata e in fusto, l'Annata 2022 di questa incredibile Wet Hop.

Negli anni si è instaurato un forte legame con gli agricoltori della Cooperativa Luppoli Italiani che coltivano con passione "l'oro verde della birra". La vicinanza tra il nostro birrificio e il luppoleto ci permette dal 2018 di "scendere in campo", assistendo ad ogni fase del processo agricolo dalla nascita del primo germoglio fino al momento del raccolto. Un raro sodalizio che ci ha consentito anche quest'anno di utilizzare fiori di luppolo freschissimi per iniziare la cotta della Amarcord del Raccolto entro poche ore dalla raccolta.

Sarà proprio Andrea Pausler a raccontarvi questa birra davvero unica. Il nostro mastro birraio, anche quest'anno, ha seguito ogni step produttivo, non solo in sala cotte, ma letteralmente "dalla pianta alla pinta". Grazie alle sue parole scoprirete il perché!


Andrea, immaginiamo che chi ci legge non conosca questo metodo produttivo: cos'è una Wet Hop? E perché è così importante stabilire una grande sinergia con gli agricoltori?

Innanzitutto, una wet hop è una birra stagionale disponibile per un periodo limitato, in quanto è la disponibilità del luppolo fresco ad essere limitata.
Il luppolo fresco, infatti, ha normalmente vita brevissima. La sua normale destinazione è l'essicazione, per poi eventualmente essere trasformato in pellet, per esempio.


La raccolta segue gli stessi concetti di rispetto delle tempistiche della pianta o di qualsiasi prodotto agricolo, quindi riconoscere il momento corretto ha un'incidenza importante anche sul risultato qualitativo della birra.
Da qui nasce la necessità di doverlo utilizzare immediatamente, al massimo 24 ore dalla raccolta (se ben conservato al fresco, chiaramente). Ecco perché è così importante avere un luppoleto in prossimità della sede produttiva.



Quindi la wet hop è una birra estremamente legata alla natura?

Assolutamente, e bisogna esserne consapevoli. Quando abbiamo deciso di produrla per la prima volta e quando abbiamo deciso di rifarla con il raccolto 2022, abbiamo valutato anche una variabile da non trascurare: la natura decide quando è il momento giusto per andare in sala cotte!

Si è quindi dipendenti al 100% dalla natura e dalle cause ambientali: dalla crescita stessa del luppolo, fino alle diverse fragranze che le varietà di luppolo potrebbero sprigionare. Quest'anno, per esempio, abbiamo dovuto posticipare il raccolto e di conseguenza la cotta, per via delle piogge che si sono riversate proprio il giorno prima della data della "vendemmia del luppolo". Alcuni vedono questo fattore come un "contro", noi invece pensiamo che sia la grande peculiarità di questa birra. Inoltre, proprio grazie allo stretto legame con la natura, ogni anno scopriamo "in diretta" i fiori di luppolo della nuova annata!

Ogni Amarcord del Raccolto sarà unica e diversa da quella dell'anno prima, pur impiegando sempre la stessa ricetta. Questa "imprevedibilità" è un altro dei fattori che più ci affascina ed è uno dei motivi principali per cui abbiamo deciso di rifarla anche quest'anno. Eravamo troppo curiosi di scoprire i sentori del luppolo in fiore "raccolto 2022"!




Che differenza c'è tra una wet hop ed una "normale" birra con luppolo in fiore?

La prima risposta che mi viene in mente è la sua disponibilità: il luppolo fresco è disponibile solo per un lasso di tempo limitato e per questo motivo le birre "wet hop" sono letteralmente delle birre stagionali. Mentre le birre con luppolo in fiore sono disponibili tutto l'anno poiché si può impiegare luppolo in fiore proveniente da essicazione, una delle forme più semplici di conservazione adottate dall'uomo già da tempi lontani. 


Entriamo nel dettaglio della "Birra del Raccolto" annata 2022. Quali sono i suoi plus derivanti dal luppolo in fiore appena raccolto?

Sicuramente la possibilità di poter apportare alla birra tutte le caratteristiche aromatiche dei fiori, risultato sia di genetica della pianta (Genotipo) ma anche dei fattori esterni (Fenotipo). Quindi l'ambiente, le cure, la coltivazione, le temperature, le piogge, la terra, la vicinanza o meno al mare, hanno un effetto importantissimo nel bouquet sensoriale e sulle caratteristiche della birra che ne fa uso. I fiori freschi sono un condensato dell'esperienza della pianta traslata al bicchiere.



Quali sentori davvero peculiari possiamo sentire in questa birra?

Il fresco del luppolo in fiore appena raccolto apporta dei sentori di... fresco! Ma anche di clorofilla, completati dai sentori agrumati e specifici della varietà raccolta. È un unisono: è come essere seduti nel luppoleto al fresco assorti da un silenzio completo della campagna, cullati dagli aromi provenienti dai fiori.

Che meraviglia, sembra quasi di essere con voi in luppoleto! Andrea, hai menzionato sentori agrumati specifici di determinate varietà. Quali luppoli sono stati impiegati per questa wet hop?

Abbiamo impiegato esclusivamente luppoli coltivati in Emilia Romagna: Cascade, Chinook e un po' di Nugget.




In poche parole, con la Amarcord del Raccolto cerchiamo di restituire alla birra le proprie origini agricole, tessendo un filo diretto dal campo coltivato al birrificio, andando a sviluppare un concetto di terroir che fino a soli pochi anni fa era di esclusivo appannaggio del mondo del vino. 
E, proprio come accade con il vino, ogni annata è differente, ogni vendemmia è una sorpresa, e quindi ogni Amarcord del Raccolto è unica. Proprio come la natura e i suoi frutti!

La Amarcord del Raccolto annata 2022 ha già iniziato il lungo e prezioso processo di maturazione, e le prenotazioni dei fusti sono aperte.

Nell'attesa di poterla bere nel vostro pub preferito, potete intanto vivere l'essenza di questo progetto "dalla pianta alla pinta" grazie a questo video.




1